Acne a 40 anni: curarla si può

Passati gli anni dell’adolescenza pensavi di esserti lasciata i brufoli alle spalle e, dopo i 30 anni, mai ti saresti aspettata di dover lottare anche contro l’acne! E invece è un problema più comune di quanto tu creda. Le cause? Stress, squilibri ormonali, farmaci specifici, cosmetici sbagliati. Ecco come combatterla.

1acne40.png

L’acne che compare in età adulta è molto simile a quella adolescenziale, ma mentre quest’ultima colpisce soprattutto fronte e guance, l’acne tardiva si concentra in particolare su collo, mento e mandibola.

Anche se non è un’esclusiva femminile, tende a presentarsi più di frequente tra le donne: è nota anche come “acne della donna manager”, in quanto è spesso causata dallo stress del lavoro e della vita frenetica. Ma le ragioni possono essere anche altre, come gli squilibri ormonali, alcuni farmaci (ad esempio corticosteroidi, anticonvulsivanti, dimagranti contenenti iodio) o le reazioni cutanee a cosmetici di cattiva qualità o non adatti alla propria pelle.
Individuare la causa o le cause dell’acne è il primo passo per risolvere il problema: anche se il trattamento può richiedere tempo e pazienza, applicando con costanza i giusti rimedi, dell’acne ci si può liberare a qualsiasi età! Come?

Comincia con una visita dal dermatologo

Sarà in grado di valutare il tuo caso e suggerirti una strategia adatta alle necessità della tua pelle.
Il dermatologo ti può anche indirizzare a trattamenti mirati come peeling con acido salicilico ad alte concentrazioni e terapia fotodinamica.

Acquista prodotti specifici per l’acne tardiva

2_acne40_detersione.png

In età adulta pensare solo a sbarazzarsi dei brufoli non è sufficiente, in quanto la pelle ha anche bisogno di essere adeguatamente idratata per combattere la formazione delle rughe.

Per l’utilizzo quotidiano scegli prodotti che agiscano in modo delicato, con azione lenitiva e favorendo il ricambio cellulare, magari a base di acido retinoico (ovvero vitamina A).

Affiancali a un prodotto per le emergenze, da utilizzare solo sulle imperfezioni che vuoi fare scomparire più velocemente.

Scegli il trucco adatto a te

3_acne40_trucco.png

E non dimenticare una corretta detersione: scegli prodotti non comedogenici (ovvero che non fanno venire i brufoli), oil-free e che non occludano i pori, come ad esempio i fondotinta in polvere minerale.

Prima di andare a letto, rimuovi il make-up con uno struccante delicato e usa un tonico astringente per controllare la produzione di sebo. E non cedere alla tentazione di grattare o schiacciare i brufoletti: rischi di peggiorare la situazione!



Rilassati!

img_maschera40acne.png

Cerca di limitare lo stress quotidiano dedicandoti un po’ di tempo ogni giorno per riposarti e per fare ciò che ti piace. Per cominciare, ti puoi ritagliare una mezz’ora una o due volte a settimana per un trattamento di pulizia profonda della pelle: uno scrub delicato, magari a base di farina di avena, aloe vera e miele, eliminerà lo strato superficiale di cellule morte liberando i pori senza irritare la pelle.

In seguito puoi provare una maschera astringente e lenitiva che contenga ingredienti come argilla, tè verde, camomilla e tea tree oil, da tenere in posa per qualche minuto: creare il tuo piccolo rituale per prenderti cura della tua pelle è un buon modo per rilassarti e volerti bene.
La tua pelle ti ringrazierà, e presto noterai i primi risultati.

Ritiro Gratuitoin farmacia

Spedizione GratuitaPer ordini superiori a € 35

Spedizione RapidaConsegna in 1/2 giorni lavorativi