Cura delle cicatrici

Le cicatrici sono una conseguenza di un intervento chirurgico, dell’acne, di un’ustione, di una malattia infettiva come la varicella o di una caduta. Oltre a causare, in alcuni casi, dolore se vicine alle articolazioni, sono antiestetiche e quindi possono mettere a disagio chi è costretto a mostrarle tutti i giorni se si trovano sul viso o su altre parti del corpo visibili.

Come si formano le cicatrici?

icone_guide_admenta-cos-e.png

La cicatrizzazione è la riparazione dei tessuti a seguito di un taglio o di una abrasione. Avviene in tre fasi: nella prima fase, detta infiammatoria, si verifica la detersione i tessuti; nella seconda fase detta proliferativa avviene la formazione del tessuto di granulazione; nella terza, detta maturativa si forma la cicatrice definitiva. Le cicatrici a volte possono essere in rilievo (cicatrici ipertrofiche) o infossate, a seconda del danno causato all’epidermide. Possono essere di colore più chiaro o più scuro rispetto alla pelle circostante. Al di sotto delle cicatrici non si sviluppano peli o ghiandole e sono più sensibili all’esposizione al sole.

I rimedi

icone_guide_admenta-cura-terapia.png

Per curare le cicatrici si può ricorrere all’uso di creme che ne migliorano l’aspetto riducendo la visibilità e i contorni. Sono trattamenti a base di siliconi e acido ialuronico che idratano, proteggono e contribuiscono a renderle meno visibili. Si può intervenire anche con una piccola operazione o un trattamento laser per eliminarle definitivamente. In ogni caso è importante consultare il medico o un dermatologo per farsi consigliare la scelta migliore in base alla posizione, dimensione e stato della cicatrice.

Come prevenire le cicatrici

icone_guide_admenta-consigli.png

Per prevenire le cicatrici occorre prestare attenzione a non tagliarsi o graffiarsi. Le situazioni in cui potremmo correre questi rischi sono tante come quando si cucina, in ufficio e per i bambini, quando giocano in casa o all’aria aperta. Bisogna quindi evitare di utilizzare oggetti affilati e se necessario, usare protezioni. Quando ci si procura una ferita, occorre disinfettarla subito ed applicare un cerotto che crea un ambiente di guarigione umido, in quanto l’umidità velocizza il processo di rigenerazione cutanea. I bambini spesso hanno l’abitudine di togliersi le croste. Questo fa sì che la ferita si riapra e si infetti, provocando anche una cicatrice più grande. Se la ferita è profonda, sanguina o presenta segni di infezione come arrossamento o gonfiore, è necessario consultare un medico.

Ritiro Gratuitoin farmacia

Spedizione GratuitaPer ordini superiori a € 35

Spedizione RapidaConsegna in 1/2 giorni lavorativi