Pelle del bebè

Chi non vorrebbe avere la pelle liscia come quella di un bambino? La pelle dei neonati è davvero morbidissima, ma anche molto più vulnerabile di quella di mamma e papà.

Per l’igiene quotidiana del proprio bebè è importante scegliere i prodotti giusti, contenenti ingredienti delicati, che proteggano e non danneggino l’equilibrio della sua pelle. Nei primi anni di vita, la produzione di sebo è minima e lo strato corneo protettivo della pelle è molto sottile. Ecco perché la pelle dei neonati tende a seccarsi facilmente ed è più soggetta a irritazioni; allo stesso tempo, però, si sporca meno facilmente e non ha bisogno di lavaggi frequenti come quella degli adulti.

Affidarsi a pochi ma efficaci prodotti

Olio di mandorle dolci: il migliore alleato per mantenere pulita e idratata la pelle del bebè. Versane un cucchiaio nell’acqua del bagnetto e usalo al posto della crema idratante, anche per ammorbidire la crosta lattea e ridurre il prurito. Ottimo anche al momento del cambio del pannolino, per prevenire e lenire le irritazioni provocate da umidità e sfregamento. Sceglilo puro, spremuto a freddo, senza profumazioni aggiunte.

Amido di riso: sciogli un cucchiaio di amido nell’acqua tiepida della vasca per detergere delicatamente pelle e capelli del neonato. Ha anche proprietà assorbenti simili a quelle del talco, e non ostruisce i pori.

Ossido di zinco: una crema a base di ossido di zinco aiuta a combattere le irritazioni da pannolino oltre ad agire come antisettico in grado idi ridurre la proliferazione batterica e di altri microorganismi. L’ossido di zinco inoltre, viene utilizzato nelle formulazioni di creme solari come filtro fisico. Ricorda di evitare le ore più calde quando sei al mare con i tuoi bambini... anche se usi la protezione solare!

Ingredienti da evitare

Siliconi e Petrolati - I petrolati sono idrocarburi derivati del petrolio: paraffina, vaselina e altri oli minerali vengono spesso utilizzati nei cosmetici per prevenire la disidratazione. I petrolati creano uno strato oleoso che non nutre la pelle, ma ostacola la normale respirazione cutanea e ostruisce i pori. I siliconi agiscono in modo simile – il loro effetto barriera crea un’impressione di morbidezza, ma c’è il rischio di ottenere il risultato opposto: secchezza cutanea e possibili irritazioni, soprattutto sulla pelle delicata dei neonati.

Tensioattivi chimici - Sodium Lauryl Sulfate (SLS) e Sodium Laureth Sulfate (SLES) hanno un ottimo potere schiumogeno e detergente, ma sono anche altamente irritanti e disidratanti: troppo aggressivi per la pelle sensibile del tuo bambino.

Profumi - anche se di solito gli adulti apprezzano i prodotti profumati, tali sostanze potrebbero avere un effetto negativo sui più piccoli. Il loro olfatto è più sensibile e le profumazioni di olii e creme potrebbero infastidirli o disorientarli. Attenzione agli allergeni del profumo: possono provocare arrossamenti e reazioni allergiche.

Talco in polvere - per quanto sia un valido alleato per prevenire le irritazioni causate dall’umidità, le sue particelle molto piccole e volatili vengono inalate facilmente e possono provocare problemi respiratori. Usalo solo quando strettamente necessario o sostituiscilo con una crema fluida a base di amido.

Ritiro Gratuitoin farmacia

Spedizione GratuitaPer ordini superiori a € 35

Spedizione RapidaConsegna in 1/2 giorni lavorativi