Antipediculosi

La pediculosi è un'infestazione molto comune causata dai pidocchi, piccoli insetti grigio-biancastri che si nutrono di sangue. Vivono sul cuoio capelluto, in particolare nelle zone della nuca e dietro le orecchie e possono essere diffusi attraverso lo stretto contatto con altre persone, indipendentemente dall’età e dal grado di igiene. Generalmente i soggetti che vengono più infestati sono i bambini, ma non per la scarsa pulizia personale, come veicola la credenza popolare, bensì da alcune caratteristiche quali il tipo di capelli e l’odore della pelle. Il periodo in cui si registra l’incidenza maggiore è a fine estate – inizio autunno.

Come riconoscere la pediculosi?

Il segnale dall’allarme per individuare se è in corso l’infezione è il prurito intenso. E’ quindi importante controllare i capelli dei bambini, ciocca per ciocca, alla luce del giorno con l’aiuto di una lente di ingrandimento individuando la presenza di piccoli puntini bianchi (uova, o lendini). Spesso i pidocchi somigliano alla forfora ma, a differenza di quest’ultima, sono più difficili da staccare dal capello. Possono inoltre palesarsi piccoli rigonfiamenti rossi (con croste e con la fuoriuscita di liquido) sul cuoio capelluto, collo e spalle. I pidocchi non trasmettono malattie infettive e il ciclo vitale del parassita è di circa un mese. Il modo più sicuro per prevenire l'infestazione da pidocchi è di osservare giornalmente lo stato del cuoio capelluto e di rimuovere le lendini quando se ne riscontra la presenza.

Trattamenti

I rimedi più efficaci per eliminare i pidocchi sono l’utilizzo di prodotti specifici antiparassitari. Questi prodotti, sono tutti sicuri ed efficaci se usati con attenzione e senza esagerare nelle applicazioni. E’ bene inoltre munirsi di un pettine a denti finissimi da passare fra i capelli per rimuovere le uova. La rimozione delle lendini è infatti fondamentale per la riuscita del trattamento. Dopo aver fatto un primo trattamento è importante ripetere l’applicazione dei prodotti dopo circa una settimana, perché è possibile che qualche uovo sopravviva e che si riproponga l’infezione. E’ bene che tutta la classe del bambino e i genitori/ conviventi effettuino un trattamento preventivo. Si consiglia inoltre di lavare gli indumenti, lenzuola e coperte in lavatrice a 60° gradi che il soggetto infestato può aver utilizzato.

Ritiro Gratuitoin farmacia

Spedizione GratuitaPer ordini superiori a € 35

Spedizione RapidaConsegna in 1/2 giorni lavorativi